QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

AMBASCIATORI DEL BENESSERE.

 

 

LILA Toscana è un'associazione senza scopo di lucro aderente ad una federazione con sedi su tutto il territorio nazionale. Lo scopo della LILA è promuovere e tutelare il diritto alla salute, affermare principi e relazioni di solidarietà, lottare contro ogni forma di violazione dei diritti umani, civili e di cittadinanza delle persone sieropositive o con AIDS e delle comunità più colpite dall’infezione.Promuovere il protagonismo, la diretta responsabilità e la piena partecipazione alla vita sociale e civile delle persone HIV sieropositive e con AIDS, proporre politiche culturali, sociali, preventive e sanitarie intorno alle tematiche dell’infezione del virus HIV, capaci disuscitare risposte concrete al superamento delle diverse problematiche inerenti all’AIDS.

La promozione della salute con la Carta di Ottawa non è più sola responsabilità dei sanitari e del mondo sanitario, ma diventa una responsabilità condivisa e si realizza con la promozione del benessere che parte dalla capacità del singolo individuo o del gruppo di identificare le proprie aspirazioni e di soddisfare i propri bisogni interagendo con l’ambiente e modificandolo a tal fine.

Obiettivi specifici

Il progetto, rivolto agli studenti delle classi quarte, si prefigge di avvicinare la scuola alla realtà associativa, per far conoscere ai futuri diplomati/laureati la realtà del volontariato volto alla crescita del benessere comune e alla promozione della salute; può quindi porsi come esperienza per far comprendere agli studenti, in un breve periodo ma in un ambiente reale, possibili loro aspirazioni e offrire loro la possibilità di:

- sviluppare le capacità di orientamento, di scelta e di inserimento nel mondo del volontariato, ma anche del lavoro poiché avranno la possibilità di affiancare professionisti;
- sviluppare la capacità di pensarsi come promotori attivi di salute e di prevenzione del disagio e quindi come risorse della società
- apprendere la metodologia della Peer Education come modalità di trasmissione di conoscenze e competenze.

Risultati

Conoscenza della evoluzione della società nei confronti di tematiche di interesse comune e di temi di salute pubblica nonché della realtà delle Associazioni e degli Enti.
Presa di coscienza del modo d'interagire con l'ambiente esterno, conoscenza e verifica delle proprie attitudini e dei propri interessi al fine di individuare le scelte più opportune per il proprio futuro professionale.

Gli studenti alla fine del percorso saranno in grado di realizzare un’attività di peer education con i compagni delle classi terze per diffondere delle buone pratiche di prevenzione delle malattie sessualmente trasmissibili e di un corretto stile di vita nell’ottica dellaconsapevolezza che il corpo in buona salute è un bene prezioso per se stessi e per gli altri.